Olive

OLIVE IN SALAMOIA

Quando le olive sulla pianta, maturando, cominciano appena a colorirsi, è il momento di coglierle. Vengono lavate, messe a bagno in “salamoia” ovvero in acqua e sale con un po’ di limone. Si lasciano così per due o tre mesi durante i quali, fermentando, perdono il gusto amaro e diventano di sapore gradevole. A questo punto vengono lavate nuovamente, messe in una nuova e più delicata salamoia e poste nei vasetti. In ultimo, per evitare che le olive si possano alterare, vengono pastorizzate.
Produzione annua: da 4.000 a 5.000 vasetti.
Durata: circa 2 anni.
Confezioni: orcetti da 1 kg e da 500 gr.

OLIVE MARINATE

Le olive colte al momento della massima maturazione – a differenza di quelle in salamoia -, vengono messe in forno ad appassire, perdendo con l’acqua che si svapora il loro gusto amaro. Si condiscono con un trito di prezzemolo, aglio, peperoncino e sale, e si ricoprono di olio nei vasetti. Anche le olive marinate, per evitare possibili alterazioni, vengono pastorizzate.
Produzione annua: circa 2.000 vasetti.
Durata: 18 mesi.
Confezioni: orcetti da 1 kg e da 400 gr.