OLIO

EXTRA VERGINE
di OLIVA

 

 
Zona di produzione: Colline site a 10 km a settentrione di Lucca, di terreno calcareo, con un’altitudine compresa tra i 150 e i 300 metri sul mare, esposte a meridione con una temperatura oscillante da 0 a 30 gradi.

Sistema di produzione: Olivi delle qualità Frantoio, Leccino, Pendolino e Maolino. Olive colte a mano dalla fronda, prima che abbiano raggiunto la piena maturazione, laonde, anche se ancora poco sugose, abbiano quel sapore più gustoso e intenso che poi va scemando. Frante e spremute una sola volta a temperatura d’ambiente, nel proprio frantoio.

Epoca della raccolta e della frangitura: Novembre e Dicembre.

Caratteristische: Olio di bassa acidità (0,3 - 0,5) e perciò più sano e digeribile, di alta fluidità e perciò di maggior resa nel condimento, di color verde e gusto forte e pizzicante quando è nuovo, diventa di color giallo oro e delicato di sapore e di profumo con l’avvicinarsi dei primi caldi. Viene conservato al buio in vasche seminterrate foderate di lavagna, pietra scelta per le sue doti di impermeabilità. Il vetro scuro della bottiglia, difendendo il colore dalla luce serve a proteggere l’olio dall’invecchiamento.

Produzione: La produzione media a pianta è di circa 12 kg di olive, con una resa media di olio del 15%.
La produzione di olio annua si aggira su 8.000 - 10.000 litri.

Durata: circa 2 anni.

Confezioni: Bottiglie da 1 litro, da 0,500, e da 0,250.
Cartoni da 6 bottiglie, da 3, da 2, da 1.Per le bottiglie da 0,250 i cartoni sono da 12 bottiglie.

Etichetta: Disegno dell’antico frantoio di Forci di L.D.S.C.
 
 
  OLIO
EXTRA VERGINE
di OLIVA
 

"SAGGIOLIO"
 
Le olive e la prima parte del sistema di produzione di quest’olio sono uguali a quelli dell’altro. La differenza è che, una volta frante le olive, invece di ottenere l’olio mediante un separatore meccanico, lo si ricava semplicemente lasciando affiorare la parte oleosa sulla parte acquosa contenuta nelle olive e chiamata acqua di vegetazione.
Questo procedimento, così lento e naturale e perciò delicato, permette al Saggiolio di non disperdere alcunché del suo profumo intenso e gagliardo, acquistando in tal modo una fragranza ancor maggiore dell’altro olio.
La produzione è di circa mille bottiglie l’anno.

Etichetta: Affresco nel salone della villa di Forci raffigurante Minerva.
Minerva, la dea della sapienza, la “saggia Minerva”, Atena per i Greci, era nata balzando fuori tutta in armi, con l’elmo in capo, già adulta, dalla testa di suo padre Giove, il quale se l’era fatta spaccare da Vulcano, dio del fuoco, con un colpo di scure poiché accusava un forte dolore al cranio.
Gareggiando una volta con Nettuno, dio del mare, per la sovranità sull’Attica, mentre questi come dono faceva scaturire sull’Acropoli di Atene una sorgente d’acqua marina, Minerva, creando un certo stupore, regalava soltanto un olivo. Allorquando però rivelava la tecnica per la produzione dell’olio, tutti gli dei dell’Olimpo furono concordi nell’assegnare la vittoria alla saggia Minerva e Nettuno scornato se ne tornò nel mare.
Così da allora l’olivo fu simbolo della dea e l’olio simbolo della saggezza e della sacralità.
       
Tenuta di Forci - Via per Pieve S. Stefano n.7165 - 55100 LUCCA - ITALIA - info@tenutadiforci.it - tel./fax +39/0583/349007